Si comunica che è stato pubblicato il decreto del Ministero della salute recante “Misure urgenti per l'offerta anonima e gratuita di test rapidi HIV e per altre IST in ambito non sanitario alla popolazione durante l'emergenza COVID-19”.

 Tra le disposizioni di interesse si segnala l’articolo 1che prevede che, allo scopo di diversificare il livello di offerta di test rapidi HIV e per altreIST sul territorio nazionale in contesti con comprovata esperienza CBVCT, l'esecuzione e la comunicazione dell'esito preliminare dei test rapidi salivari e su sangue da prelievo capillare possa essere effettuata anche da operatori non appartenenti alle professioni sanitarie opportunamente formati.

Potranno implementare servizi di testingin ambito comunitario le organizzazioni della società civile o enti del terzo settore che garantiscano: la disponibilità di personale opportunamente formato con specifica esperienza all'offerta di test e counselling, all'esecuzione di test rapidi per HIV e altre IST, alle misure di contenimento COVID19, ivi inclusi operatori non appartenenti alle professioni sanitarie; la reperibilità di operatori sanitari opportunamente formati nei casi in cui gli operatori non appartenenti alle professioni sanitarie necessitassero di supporto nell'esecuzione, interpretazione o restituzione dell'esito dei test.

Tale decreto ha validità limitata al periodo di durata dell'emergenza sanitaria in atto e fino ad intervento di nuovo atto che ne stabilisca la cessazione degli effetti.

 

pdf All. Comunicazione n. 95 - Decreto 17 marzo 2021 (93 KB)